side-area-logo
Cosmetic industry, a rapidly growing sector

Secondo il rapporto di Cosmetica Italia l’industria cosmetica è in forte ripresa, i dati parlano di segnali positivi anche per le spese effettuate per la ricerca, la comunicazione e l’impiego di nuovi macchinari; fiore all’occhiello della produzione cosmetica risulta essere quella per conto terzi. Un segnale di ottimismo, dunque, per gli operatori e gli imprenditori del settore bellezza sulla base di uno studio effettuato nella seconda metà del 2014 che rilancia la sfida alla crescita anche per i primi sei mesi del 2015.
I livelli di occupazione sono in crescita, con il 34% degli intervistati che ne ha previsto l’aumento nel primo semestre 2015, a fronte del 20% medio registrato nell’esercizio precedente. Si registra una crescita negli investimenti in macchinari e impianti a dimostrazione che gli operatori manifatturieri siano votati alla ripresa, come già accennato del 2013 e 2014, superando la fase critica del 2012.
Una crescita esponenziale è segnalata in un arco di tempo che copre dieci anni per quanto riguarda la produzione cosmetica per conto terzi. Sempre più aziende aprono i propri laboratori e mettono a disposizione i propri mezzi ai marchi che intendono produrre “in casa d’altri” i propri cosmetici. Dai saponi alle creme, fino ai prodotti naturali che sfruttano i principi attivi o contenenti acido ialuronico o ancora olio di Argan, sempre più imprenditori scelgono di immettere sul mercato un prodotto unico, studiato per i propri clienti e prodotto dalle aziende che propongono questo servizio.
Nello specifico le aziende offrono un servizio full-service che comprende un’assistenza completa in tutte le fasi di realizzazione di un nuovo prodotto: dall’analisi della fattibilità alla formulazione, dai test tossicologici, dermatologici e d’efficacia fino alla realizzazione effettiva.

pdtcosmetici