side-area-logo
Cosmetici, l’UE blocca i prodotti chimici Usa

Duro colpo per la produzione di cosmetici negli Stati Uniti da parte dell’Unione Europea, a far scattare lo stop dell’Ue nei confronti degli Usa è stata la quantità di sostanze ritenute rischiose tra i contenuti dei prodotti cosmetici e la sproporzione tra il numero di queste vietate in Europa, 1328, e quella vietate in America, solo 11. Per tutelare i consumatori la Commissione Europea ha deciso di cancellare dal Ttip il riconoscimento reciproco dei prodotti.
Questo provvedimento servirà a stingere ulteriormente sui controlli a cui i cosmetici saranno sottoposti, con la richiesta che questi vengano sottoposti a valutazioni eseguiti con metodi scientifici più rigorosi e precisi. La cancellazione del riconoscimento reciproco dei prodotti fa in modo che nel vecchio continente non arrivino prodotti che contengono le sostanze vietate nella salvaguardia dei consumatori. La differenza di numero delle sostanze vietate tra Usa e Europa è eclatante, tanto più che il divieto di utilizzare quelle 11 bandite dalle aziende produttrici non è valido neanche in tutti gli stati americani.

Monique Goyens, direttore generale dell’Ufficio europeo delle unioni dei consumatori ha affermato che “molti critici hanno sostenuto che la trasparenza sarebbe stata un male per i negoziati Ttip. Questo ultimo sviluppo è invece la prova che è vero il contrario, una maggiore trasparenza nei negoziati Ttip è un vantaggio per tutti”.

pdtcosmetici